mercoledì 13 ottobre 2010

Sister 2

Ormai da qualche tempo, se pur con i problemi dei primi giorni, siamo tutti trasmigrati sulla nuova piattaforma web Sister2.
Come riportato negli avvisi del sito la nuova piattaforma "è il risultato degli investimenti operati dall’Agenzia del Territorio nella ricerca di soluzioni tecnologiche innovative in grado di sostenere lo sviluppo della domanda ed implementare l’offerta di nuovi servizi". La stessa è stata implementata per sostenere la sempre crescente complessità dei servizi e del mercato cui questi sono rivolti,per garantire il mantenimento dei livelli di servizio a fronte di un fortissimo aumento della domanda, e per garantire la integrità della banca dati e favorire una serena operatività dell’utenza attraverso l’univoco utilizzo delle credenziali di accesso.
Sul fronte della sicurezza gli utenti lavoreranno in sessione unica (meccanismo volto ad impedire l’accesso contemporaneo con le medesime credenziali di più soggetti fisici), e con avviso automatico dell’ultimo accesso, volto a garantire visibilità degli accessi effettuati con le proprie credenziali.
SISTER 2 porta molte novità, in parte già disponibili ed alcune li da venire.
Già disponibili troviamo l'invio delle monografie dei punti fiduciali, le gestioni delle richieste in esenzione, la storicizzazione delle pratiche (in pratica la possibilità di richiamare e gestire pratiche più vecchie di 6 mesi che con la vecchia piattaforma venivano "perse"). Nel prossimo futuro si dovrebbero anche avere nuove funzioni come ad esempio una più ampia gestione degli estratti di mappa (per foglio, per fogli contigui, PF, ecc...),  oppure  la  possibilità  di scaricare gli elaborati planimetrici sia come grafici che in file dell’elenco immobile, fino agli invii delle volture e dei Docte.
Ma la novità più attesa (ed ormai alle porte) è la possibilità della consultazione delle planimetrie catastali.
Con il recente Provvedimento del 16 settembre u.s., l'Agenzia del Territorio ha disciplinato le modalità di consultazione telematica delle planimetrie.
In particolare, come per l’accesso allo sportello, per la richiesta il soggetto dovrà dichiarare di essere professionista incaricato, da parte di uno dei soggetti titolari di diritti reali sull’immobile, o di essere pubblico ufficiale incaricato della stipula di atti concernenti l’immobile ovvero di essere professionista incaricato dall’autorità giudiziaria.
Quindi, acquisita la delega della parte, il tecnico nel form di richiesta telematica andrà ad indicare i dati del titolare di diritti sul bene in consultazione nonché i dati catastali. Il form così compilato, e scaricato in specifico formato di interscambio, andrà sottoposto a firma digitale del professionista, che se ne assume la consueta responsabilità di autenticazione del committente, ed inviato a SISTER con il canale telematico di invio nuovo documento. La conservazione della delega o incarico in originale sarà a cura del professionista per almeno 5 anni.
In pochi minuti la planimetria sarà resa disponibile nella funzione di consultazione degli esiti. Sulla visura planimetrica telematica  è  stata  aggiunta  una “cornice” per dare l’esatta misura  della  dimensione  della immagine rappresentata, come già previsto nel servizio di consultazione di  mappa automatica. L’aggiunta della cornice garantisce che a partire dal  formato  di  acquisizione della planimetria, comunque sia stato impostato il formato della richiesta, e in qualsiasi modo  venga  stampato  il  file pdf (adattamento o non adattamento alla pagina) vengano garantite le misure dell’immagine originale.
Che dire, "SISTER" (in qualunque modo si intenda ....) sembra funzionare sempre meglio, a tutto nostro vantaggio. Speriamo solo non sia un fuoco di paglia, ma dalle premesse si direbbe proprio di no. 

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento